Sei in: Home » Articoli

Coppie di fatto: s commissione Senato a recepimento Direttiva UE

La commissione Affari costituzionali di palazzo Madama ha approvato il parere favorevole sullo schema di decreto legislativo di recepimento di una direttiva Ue del 2004 in merito alla libera circolazione delle persone, che estende l'esercizio di tale diritto anche ai partner conviventi di cittadini di Paesi degli Stati membri. Il parere stato approvato con i voti favorevoli della maggioranza e quelli contrari del centrodestra, Udc compresa. Dall'opposizione protesta il senatore di An Learco Saporito: ''Di fatto, e' un modo surrettizio per introdurre il riconoscimento delle coppie di fatto in Italia.
E' contrario alla Costituzione, all'art.29 che tutela la famiglia, e al nostro ordinamento che -ricorda- non prevede, come pure richiesto dalla direttiva in questione, che tale status di convivenza sia riconosciuto dalla legislazione dei diversi Stati membri. Di fatto, si cerca di anticipare una discussione su una questione che il governo, con il ddl annunciato sulle coppie di fatto, affrontera' solo a gennaio. E il Parlamento non ha potuto discuterne, tranne i passaggi in commissione''. ''Mi dispiace per i cattolici moderati dell'Unione -ha aggiunto Saporito- che pur avendo partecipato all'inizio dell'esame del provvedimento, poi sono scomparsi e non hanno espresso la loro contrarieta'''.
(10/01/2007 - Roberto Cataldi)
Le pi lette:
» Trattamento fine rapporto: il calcolo online e il calcolo manuale
» La domanda riconvenzionale nel giudizio ordinario
» Strisce blu, sosta gratis se non c' il bancomat: ecco il testo della sentenza e l'intervista allo studio legale che ha vinto la causa
» Avvocati di strada: boom di richieste per i legali gratuiti
» Avvocati: cos' e come funziona la card per girare in Europa
In evidenza oggi
Niente foto dei figli su Facebook: accordo dei genitori davanti al giudiceNiente foto dei figli su Facebook: accordo dei genitori davanti al giudice
Ogni causa  incerta... e l'avvocato non lavora mai gratisOgni causa incerta... e l'avvocato non lavora mai gratis
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF