Sei in: Home » Articoli

Caso Parmalat e azione di responsablità in sede penale e civile

Sussiste identità della causa petendi ove nel giudizio civile promosso dal commissario straordinario venga richiamata la violazione delle norme che regolano il rapporto funzionale tra amministratori e sindaci con le società del gruppo e, nella causa penale, venga fatto invece rinvio ai fatti di reato che presuppongono la violazione degli obblighi legali e pattizi concernenti le attribuzioni funzionali di costoro sicché, avvenuta la costituzione di parte civile da parte del commissario straordinario di società ammessa alla amministrazione straordinaria, l'azione civile dal medesimo proposta in sede civile ai sensi degli artt. 2393 e 2394 c.c. va dichiarata estinta ex art. 75 c.p.p.
Leggi il provvedimento
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(22/12/2006 - www.ilcaso.it)
Le più lette:
» Avvocati: niente contributi minimi alla Cassa né obbligo di iscrizione
» Stalking: gratuito patrocinio a prescindere dal reddito
» Regime dei minimi: com'era e com'è
» Equitalia: chiedere il pagamento rateale non significa ammettere il debito
» Negoziazione assistita senza notaio: Aiga, ora spazio agli avvocati
In evidenza oggi
Multe: quali sono i "vizi" che le rendono nulle?Multe: quali sono i "vizi" che le rendono nulle?
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF