Sei in: Home » Articoli

Linee guida per il trattamento di dati dei dipendenti privati nel rapporto lavorativo

I dati sensibili dei lavoratori dipendenti (cartellino identificativo, rete intranet, dati sanitari e biometrici, bacheca aziendale) dovranno essere trattati secondo le regole dettate dal Garante della privacy e contenute nella delibera 53/2006 che testualmente recita ... "il datore di lavoro può trattare informazioni di carattere personale strettamente indispensabili per dare esecuzione al rapporto di lavoro. Deve individuare il personale che può trattare tali dati e assicurare idonee misure di sicurezza per proteggerli da indebite intrusioni o illecite divulgazioni”. Conseguentemente il lavoratore dovrà essere costantemente informato sull'uso dei propri dati oltre ad averne l'accesso facilitato. (Giovanni Dami) LaPrevidenza.it,
Garante Privacy, delibera 23.11.2006 n° 53 , G.U. 7.12.2006 - Giovanni Dami
(16/01/2007 - Laprevidenza.it)

Link correlati:
http://www.laprevidenza.it

Le più lette:
» Le chat su WhatsApp valgono come prova
» Avvocati e professionisti: è nata la prima polizza a tutela delle parcelle
» Separazione: addebito al marito per l'amicizia intima che fa sospettare il tradimento
» Avvocati: i termini di decadenza dei contributi alla Cassa Forense
» Scuola: anche gli avvocati in coda per fare i supplenti
In evidenza oggi
Unioni civili: sono famiglie a tutti gli effetti, sì alla stepchild adoptionUnioni civili: sono famiglie a tutti gli effetti, sì alla stepchild adoption
Le chat su WhatsApp valgono come provaLe chat su WhatsApp valgono come prova
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF