Sei in: Home » Articoli

Cassazione: pignorabile lo stipendio per ritardato pagamento dell'assegno di mantenimento

"L'art. 156, sesto comma, cod. civ. deve essere interpretato non già nel senso che un tale ordine debba indefettibilmente avere ad oggetto solo una parte delle somme dovute dal terzo, quale che in concreto ne sia la misura e quale che, in concreto, sia l'importo dell'assegno di mantenimento, bensì nel senso (ed in armonia con il più ampio "blocco" normativo costituito, in subiecta materia, dagli artt. 148 e seguenti cod. civ., dall'art. 8 della legge sul divorzio, dagli artt. 3 e 30 della Costituzione) che il giudice possa legittimamente disporre il pagamento diretto dell'intera somma dovuta dal terzo, quando questa non ecceda, ma anzi realizzi pienamente, l'assetto economico determinato in sede di separazione con la statuizione che, in concreto, ha quantificato il diritto del coniuge beneficiario". È il principio contenuto in una recente pronuncia della Suprema Corte (Sent. n. 23668/2006) ove si conferma un orientamento già espresso in passato in virtù del quale nel caso di ritardato pagamento dell'assegno di mantenimento, il Giudice ha la possibilità, oltre che di disporre il sequestro di parte dei beni del coniuge obbligato, anche di ordinare a terzi tenuti a corrispondere somme di denaro all'obbligato (ad es. datore di lavoro) che una parte di esse venga versata direttamente al coniuge beneficiario.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(30/11/2006 - Silvia Vagnoni)
Le più lette:
» Multe: quando scadono?
» Avvocati: gli errori che rischiano di ostacolare la carriera
» Lotteria degli scontrini in arrivo
» Catene di Sant'Antonio su Whatsapp: chi c'è dietro e chi ci guadagna
» Papa: ci vuole un "grande coraggio" oggi per sposarsi
In evidenza oggi.
Charlie Hebdo: esercizio del diritto di satira o lesione della dignità delle vittime?
Alcune considerazioni di Gino M.D. Arnone relative al macabro accostamento pietanze-morti sono tuttora valide dopo l'ennesima, ripugnante vignetta del settimanale satirico
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF