Sei in: Home » Articoli

Cassazione: niente casa coniugale se i figli si sono allontanati

La prima sezione civile della Corte di Cassazione (sent. n. 13065 del 9 settembre 2002) ha stabilito che ai fini dell?assegnazione della casa familiare (secondo quanto previsto dall?art. 155 quarto comma del codice civile) è necessario che al momento della separazione persista effettivamente una casa coniugale. L?istituto in questione, infatti, come chiarisce la Corte, risponde all?esigenza di conservare quell?habitat familiare che costituisce il centro degli affetti e delle consuetudini in cui si svolge la vita familiare. Venendo a mancare questo presupposto, per essersi i figli già irrimediabilmente sradicati dal luogo in cui si svolgeva la vita della famiglia, non vi è possibilità di applicare tale istituto.
(20/09/2002 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Gli elementi del reato
» Avvocati matrimonialisti: l'alienazione parentale deve diventare reato
» Avvocato madre: arriva il legittimo impedimento per legge
» Divorzio: scacco matto all'assegno per la ex
» Canone Rai: ancora 6 giorni per chiedere l'esenzione
In evidenza oggi
Processo tributario: sentenza sospesa se il debitore non può pagareProcesso tributario: sentenza sospesa se il debitore non può pagare
Condominio: per la revoca dell'amministratore non serve l'avvocatoCondominio: per la revoca dell'amministratore non serve l'avvocato
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF

La riforma del processo penale è legge
Le novità e il testo