Sei in: Home » Articoli

Legge n. 7 del 2006: Il medico condannato per pratiche di mutilazione degli organi genitali femminili interdetto dalla professione

La Legge 9 gennaio 2006, n. 7 inerente le "Disposizioni concernenti la prevenzione e il divieto delle pratiche di mutilazione genitale femminile" ha stabilito all'art. 6 che dopo l'articolo 583 del Codice Penale vadano inseriti gli art. 583-bis e l'art. 583-ter. Sono state in tal modo introdotte due nuove ipotesi delittuose all'art. 583-bis "Pratiche di mutilazione degli organi genitali femminili", mentre l'art. 583-ter prevede che "la condanna contro l?esercente una professione sanitaria per taluno dei delitti previsti dall?articolo 583-bis importa la pena accessoria dell'interdizione dalla professione da tre a dieci anni. Della sentenza di condanna data comunicazione all'Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri".
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(20/11/2006 - Francesca Romanelli)
Le pi lette:
» Equitalia: chiedere il pagamento rateale non significa ammettere il debito
» Cassazione: non presentarsi all'udienza remissione tacita di querela
» Stalking bancario: reato anche per l'incaricato dell'agenzia di recupero crediti
» Multe: quali sono i "vizi" che le rendono nulle?
» Risarcimento danni: in arrivo le tabelle uniche nazionali
In evidenza oggi
Colpo di frusta: niente risarcimento senza TacColpo di frusta: niente risarcimento senza Tac
Stalking bancario: reato anche per l'incaricato dell'agenzia di recupero creditiStalking bancario: reato anche per l'incaricato dell'agenzia di recupero crediti
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF