Sei in: Home » Articoli

Assegno divorzile: patrimonio familiare degli ex coniugi non è dato di riferimento

In tema di attribuzione dell'assegno divorzile l'entità del patrimonio familiare degli ex coniugi non costituisce un parametro di riferimento ai fini dell'importo dell'assegno medesimo. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione con la sentenza 11.10.2006 n° 21805 che testualmente recita .. "Del tutto irrilevante, poi, e privo di pregio è il secondo profilo di detto primo motivo: non esiste alcuna norma, né tanto meno alcun favorevole orientamento giurisprudenziale in proposito, che preveda, ai fini della determinazione dell'importo dell'assegno divorzile, quale ulteriore parametro di riferimento quello del rapporto tra i patrimoni delle famiglie di appartenenza degli ex coniugi; in particolare è da rilevare che l'art. 5, comma 6, della l. 898/1970 prevede esplicitamente che l'assegno in questione debba essere disposto, tra gli altri criteri, "tenuto conto delle condizioni dei coniugi e del reddito di entrambi". (Giovanni Dami)
Cassazione, Sez. I^ civile, Sentenza 11.10.2006, n° 21805
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(14/11/2006 - www.laprevidenza.it)

Link correlati:
http://www.laprevidenza.it

Le più lette:
» Avvocati: la pennichella può aiutare a vincere le cause
» Telecamere negli ospizi: approvata la prima legge regionale
» Avvocati: abolire i contributi obbligatori alla Cassa
» Milleproroghe: approvate le norme sugli avvocati
» Avvocati: via libera alla rottamazione dei debiti con la Cassa
In evidenza oggi.
Avvocati: abolire i contributi obbligatori alla Cassa
Biotestamento: arriva il diritto alla sedazione profonda?
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF