Sei in: Home » Articoli

Ordinamento Giudiziario: approvata la legge di sospensione delle modifiche

E' stata approvata la legge n. 269/2006 (pubblicata in G.U. n. 248 del 24.10.2006) che, in tema di riordino del sistema giudiziario, ha previsto un rinvio delle disposizioni contenute nel DL n. 160 del 5 aprile 2006 circa la disciplina di accesso in magistratura. E' stata quindi prevista la sospensione fino al 31 luglio prossimo dell'entrata in vigore del Decreto che disciplina la carriera dei magistrati e la separazione delle funzioni tra Giudici e PM. Oltre alla sospensione il provvedimento ha modificato alcune norme sull'organizzazione dell'ufficio del pubblico ministero. Tra le novità di maggiore rilievo evidenziamo che il Procuratore della Repubblica, quale titolare esclusivo dell'azione penale, la esercita personalmente o mediante assegnazione a uno o più magistrati dell'ufficio; l'assegnazione può riguardare la trattazione di uno o più procedimenti ovvero il compimento di singoli atti di essi; con l'atto di assegnazione per la trattazione di un procedimento, il procuratore della Repubblica può stabilire i criteri ai quali il magistrato deve attenersi nell'esercizio della relativa attività. Il provvedimento modifica inoltre il decreto legislativo n. 109 del 23 febbraio 2006 in materia di illeciti disciplinari dei magistrati. La presente Legge entrerà in vigore l'8 novembre 2006.
Vai al testo del provvedimento
(03/11/2006 - Avv.Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Trasferimento ex legge 104: l'istanza di cambio incarico non può essere trascurata dall'amministrazione
» Caregiver: in arrivo fino a 1.900 euro per chi assiste un familiare disabile
» Assicurazione avvocati: al via il countdown per l'obbligo di polizza
» Codice della strada: al via le multe europee
» Tabelle millesimali condominio: la Cassazione fa il ripasso
In evidenza oggi
Obbligare la moglie a discutere è reatoObbligare la moglie a discutere è reato
Telefonia: reato attivare un servizio mai richiesto dal clienteTelefonia: reato attivare un servizio mai richiesto dal cliente
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF