Sei in: Home » Articoli

Le casse possono annullare periodi contributivi per incompatibilità?

Con la sentenza n. 14801/06 della Suprema Corte di Cassazione Sezione Lavoro, in controversia tra la Cassa Forense ed un proprio iscritto, la Suprema Corte torna, seppure in via incidentale ed esclusivamente al fine di correggere la motivazione della sentenza di merito, confermata nella parte dispositiva, ad affrontare la problematica concernente la validità, agli effetti previdenziali, di periodi d'attività professionale svolta in condizioni d'incompatibilità La problematica, che ha visto alterne soluzioni da parte della Suprema Corte, si è posta, nei diversi Ordinamenti previdenziali libero professionali, sostanzialmente secondo due modalità distinte che riflettono il diverso quadro normativo d'origine in tema d'incompatibilità. Ed infatti, sul tema dell'incompatibilità, si possono suddividere quegli ordinamenti previdenziali che contemplano specifiche norme che sanzionano espressamente l'esercizio della professione in situazioni d'incompatibilità prevedendo l'inefficacia ai fini previdenziali dei relativi periodi (Cassa Forense, Cassa Geometri, Enpav), da quelli che, invece, nulla prevedono al riguardo subordinando l'iscrizione all'ente di previdenza, di norma, alla sola iscrizione all'Albo ed all'esercizio (generalmente richiesto con il requisito della continuità) della libera professione (Cassa Commercialisti, Cassa Ragionieri, Inarcassa)... (Avv. Giampaolo Cervelli - www.previdenza-professionisti.it) LaPrevidenza.it,
Articolo dell'Avv. Giampaolo Cervelli - www.previdenza-prefessionisti.it
(05/11/2006 - Laprevidenza.it)

Link correlati:
http://www.laprevidenza.it

Le più lette:
» Incidenti stradali: addio ai testimoni di comodo
» Il pignoramento del conto cointestato
» Il perfezionamento della notifica di un atto giudiziario consegnato a persona diversa dal destinatario
» Gli avvocati non crescono più
» Polizza furto auto: condannata la compagnia di assicurazioni che non dà la prova contraria
In evidenza oggi
Video e foto sui social all'insaputa di chi è ripreso? Ora si rischia il carcereVideo e foto sui social all'insaputa di chi è ripreso? Ora si rischia il carcere
Licenziamento anche per l'assenza di pochi minutiLicenziamento anche per l'assenza di pochi minuti
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF