Sei in: Home » Articoli

Cassazione: separati si ma non per il fisco

Roma - (Adnkronos) - Marito e moglie fanno una dichiarazione dei redditi in comune? Nessun problema finche' il matrimonio resta in piedi. Ma se poi naufraga il coniuge puo' trovarsi a dover rispondere dei debiti dell'altro. Non importa se la coppia non e' piu' insieme: i debiti restano "in comune". Lo ha sancito la Cassazione che ha respinto il ricorso di Giuseppina D., una signora di Verona che dopo la separazione dal marito Alvaro P. si era vista contestare un debito contratto dal coniuge. Il motivo? Quando ancora il matrimonio funzionava, la coppia aveva fatto un unico 740 e quindi tutte le obbligazioni stipulate erano rimaste in piedi anche dopo la separazione.
(16/09/2002 - Roberto Cataldi)
Le pių lette:
» Le chat su WhatsApp valgono come prova
» Avvocati e professionisti: č nata la prima polizza a tutela delle parcelle
» Separazione: addebito al marito per l'amicizia intima che fa sospettare il tradimento
» Avvocati: i termini di decadenza dei contributi alla Cassa Forense
» Scuola: anche gli avvocati in coda per fare i supplenti
In evidenza oggi
Multe stradali non notificate: ricorso entro 30 giorni dalla cartellaMulte stradali non notificate: ricorso entro 30 giorni dalla cartella
Unioni civili: sono famiglie a tutti gli effetti, sė alla stepchild adoptionUnioni civili: sono famiglie a tutti gli effetti, sė alla stepchild adoption
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF