Sei in: Home » Articoli

Cassazione: separati si ma non per il fisco

Roma - (Adnkronos) - Marito e moglie fanno una dichiarazione dei redditi in comune? Nessun problema finche' il matrimonio resta in piedi. Ma se poi naufraga il coniuge puo' trovarsi a dover rispondere dei debiti dell'altro. Non importa se la coppia non e' piu' insieme: i debiti restano "in comune". Lo ha sancito la Cassazione che ha respinto il ricorso di Giuseppina D., una signora di Verona che dopo la separazione dal marito Alvaro P. si era vista contestare un debito contratto dal coniuge. Il motivo? Quando ancora il matrimonio funzionava, la coppia aveva fatto un unico 740 e quindi tutte le obbligazioni stipulate erano rimaste in piedi anche dopo la separazione.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(16/09/2002 - Adnkronos)
Le pių lette:
» Equitalia: chiedere il pagamento rateale non significa ammettere il debito
» Cassazione: non presentarsi all'udienza č remissione tacita di querela
» Stalking bancario: reato anche per l'incaricato dell'agenzia di recupero crediti
» Multe: quali sono i "vizi" che le rendono nulle?
» Risarcimento danni: in arrivo le tabelle uniche nazionali
In evidenza oggi
Colpo di frusta: niente risarcimento senza TacColpo di frusta: niente risarcimento senza Tac
Stalking bancario: reato anche per l'incaricato dell'agenzia di recupero creditiStalking bancario: reato anche per l'incaricato dell'agenzia di recupero crediti
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF