Sei in: Home » Articoli

I lavori socialmente utili non sono assimilabili ad un rapporto di lavoro subordinato con la P.A.

(Consiglio Stato, sez. VI, 25 settembre 2006, n. 5600)
Il Consiglio di Stato è stata chiamato a pronunciarsi su ricorso (già respinto dal TAR) avverso un provvedimento di esclusione da un concorso pubblico, per titoli, in quanto riscontrata l'assenza dei requisiti richiesti per la partecipazione. In particolare il bando di concorso richiedeva la sussistenza di un rapporto di lavoro subordinato con la p.a. mentre la ricorrente era impiegata presso l'amministrazione a titolo di lavoratrice socialmente utile. Il ricorso è stato respinto anche dal massimo giudice amministrativo che ha ulteriormente ribadito il proprio orientamento in materia di l.s.u. Di seguito si riportano le motivazioni «Per la costante giurisprudenza di questo Consiglio, i lavori socialmente utili non costituiscono un servizio effettivo prestato con rapporto d?impiego ....leggi tutto....
Consulenza legale online su MioLegale.it
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(23/10/2006 - www.miolegale.it)
Le più lette:
» Telecamere negli ospizi: approvata la prima legge regionale
» Avvocati: abolire i contributi obbligatori alla Cassa
» Biotestamento: arriva il diritto alla sedazione profonda?
» Reato per il praticante che si spaccia per avvocato
» Basta la diffida per interrompere l'usucapione?
In evidenza oggi.
Debiti sospesi fino a un anno per chi è in difficoltà
Lavoro: la pausa caffè non è reato
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF