Sei in: Home » Articoli

Danno da insidia stradale: criteri di imputazione della responsabilitÓ in capo alla P.A.

(Cassazione civile, sez. III, 6 luglio 2006, n. 15383)
Nella sentenza in esame la S.C. analizza ed ordina la serie delle pronunce giurisprudenziali succedutesi negli ultimi anni in materia di responsabilitÓ della p.a. per i danni derivanti al cittadino-utente dal cattivo stato di manutenzione del manto stradale.
L?orientamento giurisprudenziale lungamente predominante riconduce la responsabilitÓ della p.a. per i danni derivanti all?utente per il cattivo stato di manutenzione della strada nell?ambito della responsabilitÓ extracontrattuale ex art. 2043 c.c. Detta responsabilitÓ tuttavia si configura a condizione che l?evento dannoso dipenda da ?insidia? o ?trabocchetto? ovvero se il bene demaniale presenta una situazione di pericolo occulto non visibile, prevedibile ed evitabile dall?utente con l?ordinaria diligenza.
....leggi tutto....
Consulenza legale online su MioLegale.it
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(12/10/2006 - Miolegale.it)
Le pi¨ lette:
» Ddl salvaciclisti: multe fino a 651 euro per chi sorpassa a meno di un metro e mezzo di distanza
» Catasto: Ŕ gratuita la consultazione delle visure
» Negoziazione assistita: sanzione aggiuntiva a chi non risponde all'invito
» Arriva il reato di omicidio di identitÓ
» Omicidio stradale: arriva una nuova riforma
In evidenza oggi
PAS: non Ŕ una patologia ma un comportamento illecitoPAS: non Ŕ una patologia ma un comportamento illecito
Ddl salvaciclisti: multe fino a 651 euro per chi sorpassa a meno di un metro e mezzo di distanzaDdl salvaciclisti: multe fino a 651 euro per chi sorpassa a meno di un metro e mezzo di distanza
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF