Sei in: Home » Articoli

Rivelare la password aziendale può costare il posto di lavoro

Rivelare la propria password aziendale ad altri può legittimare il licenziamento. E' questo il contenuto della sentenza n° 19554/2006, Cassazione Lavoro con la quale viene legittimto il licenziamento di un dpendente per aver rivelato i propri dati di accesso al sistema informatico. A nulla sono valse le motivazioni della difesa che ha inutilmente cercato di provare la circostanza che "altre persone" vicino potevano essere in grado di interpetare tali dati solo osservando il movimento delle mani in fase di accesso al sistema. (Giovanni Dami)
Cassazione, Sez. Lavoro, Sentenza 13.9.2006, n. 19554
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(17/10/2006 - www.laprevidenza.it)

Link correlati:
http://www.laprevidenza.it

Le più lette:
» Divorzio: addio definitivo all'assegno se lei convive con un altro
» Milleproroghe: le misure per gli avvocati
» Falsi certificati di malattia: carcere e multe fino a 1.600 euro anche per il medico
» Infortuni: arriva il reato di omicidio sul lavoro
» Il giudice può perquisire la borsa dell'avvocato
In evidenza oggi.
Infortuni: arriva il reato di omicidio sul lavoro
Avvocato e notaio: ecco le professioni più noiose
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF