Sei in: Home » Articoli

Pensione Inpdap con requisiti ridotti si concede solo a domanda

L?applicazione della più favorevole normativa (nel caso specifico trattasi del D.Lgs n. 503/1992) e la concessione del trattamento pensionistico si realizzano in presenza di una specifica istanza. Secondo il collegio giudicante vale la logica del ?tempus regit actum?, non risultando possibile riconoscere, ora per allora, la sussistenza di requisiti sanciti da una normativa non più in vigore, a meno di non volere ammettere che il dipendente abbia il potere di ?cristallizzare? il proprio trattamento pensionistico in base alla normativa previgente (D.Lgs n. 503/1992), per cautelarsi dalle successive riforme pensionistiche. (Giovanni Dami)
Corte dei Conti Calabria, Sentenza 3.10.2005 n° 929
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(15/09/2006 - www.laprevidenza.it)
Le più lette:
» Avvocati: redditi sempre più bassi, è allarme
» Canone Rai: chi non vuole pagare nel 2017 deve dichiararlo entro dicembre
» Trenitalia: treni "nascosti" per fare acquistare i viaggi più cari, Antitrust apre istruttoria
» Cassazione: la clausola claims made non è vessatoria
» I compensi per l'atto di precetto con tabella e strumento di calcolo online
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF