Sei in: Home » Articoli

Pensione Inpdap con requisiti ridotti si concede solo a domanda

L?applicazione della più favorevole normativa (nel caso specifico trattasi del D.Lgs n. 503/1992) e la concessione del trattamento pensionistico si realizzano in presenza di una specifica istanza. Secondo il collegio giudicante vale la logica del ?tempus regit actum?, non risultando possibile riconoscere, ora per allora, la sussistenza di requisiti sanciti da una normativa non più in vigore, a meno di non volere ammettere che il dipendente abbia il potere di ?cristallizzare? il proprio trattamento pensionistico in base alla normativa previgente (D.Lgs n. 503/1992), per cautelarsi dalle successive riforme pensionistiche. (Giovanni Dami)
Corte dei Conti Calabria, Sentenza 3.10.2005 n° 929
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(15/09/2006 - www.laprevidenza.it)
Le più lette:
» In arrivo il "congedo mestruale"
» Equitalia: rottamazione anche per il sovraindebitamento
» Tasse ridotte dal giudice fino al 90%
» Gassani: 1 coppia su 5 in Italia separata in casa, per non finire sul lastrico
» Autovelox: nei centri abitati serve la pattuglia
In evidenza oggi.
Avvocati: mantenimento alla ex moglie che ha lasciato la toga
Per la Cassazione se la professione è abbandonata per curare gli interessi del marito, l'assegno va corrisposto anche se il matrimonio è stato breve
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF