Sei in: Home » Articoli

Cassazione: La fusione tra società non determina l'estinzione del processo

La Terza Sezione Civile della Corte di Cassazione (Sent. n. 14526 del 2006) ha riconfermato il principio in base al quale, alla stregua della nuova disciplina della fusione societaria e degli effetti che ad essa conseguono, avuto riguardo al disposto di cui all'art. 2504 bis c.c. (nella versione introdotta dal d. lgs. n. 6 del 2003), l'intervento della fusione tra società nel corso dello svolgimento di un processo in cui è parte una delle società fuse non comporta (contrariamente a quanto previsto in precedenza) l'interruzione del giudizio, poiché la stessa fusione, quando avvenga per incorporazione, non implica l'estinzione della società incorporata, né crea un nuovo soggetto di diritto nel caso di fusione paritaria, bensì attua l'unificazione per integrazione reciproca delle società partecipanti alla fusione.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(05/09/2006 - Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Multe: quando scadono?
» Catene di Sant'Antonio su Whatsapp: chi c'è dietro e chi ci guadagna
» Avvocati: gli errori che rischiano di ostacolare la carriera
» Terremoto: ecco dove finiscono i soldi degli sms di solidarietà
» Isee: il software Inps per calcolarlo online
In evidenza oggi.
Avvocati: mantenimento alla ex moglie che ha lasciato la toga
Per la Cassazione se la professione è abbandonata per curare gli interessi del marito, l'assegno va corrisposto anche se il matrimonio è stato breve
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF