Sei in: Home » Articoli

Risarcimento del danno ed esborsi effettivi

La seconda sezione civile della Corte di Cassazione (sentenza n.9740 del 5 luglio 2002) ha stabilito che il diritto al risarcimento del danno da fatto illecito sussiste a prescindere dall?utilizzo che il danneggiato faccia o possa fare della somma che gli è dovuta. Il risarcimento, infatti, ha la funzione di porre il patrimonio del danneggiato nello stesso stato in cui si sarebbe trovato senza l?evento lesivo e trova, dunque, il suo presupposto nella perdita subita da quel patrimonio in conseguenza del fatto stesso. Ciò a prescindere dagli eventuali esborsi effettuati.
(05/09/2002 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Pensioni: allo studio lo sconto di tre anni per l'uscita anticipata delle donne
» Per amici e parenti l'avvocato può anche lavorare gratis
» Separazione: va mantenuta la ex disoccupata anche se può trovarsi un lavoro
» Avvocati: fino a 500 euro al mese di contributi per pagare i praticanti
» Autovelox e tutor: al via le nuove regole
In evidenza oggi
Avvocati: fino a 500 euro al mese di contributi per pagare i praticantiAvvocati: fino a 500 euro al mese di contributi per pagare i praticanti
Giudizio di cassazione e adunanza camerale: se il controricorso è tardivo, la memoria ora è ammissibileGiudizio di cassazione e adunanza camerale: se il controricorso è tardivo, la memoria ora è ammissibile
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF