Sei in: Home » Articoli

Al via la terza edizione della campagna per la sicurezza stradale

Non berti la vita! E' questo lo slogan della nuova iniziativa realizzata dalla Polizia di Stato insieme alla Fondazione Ania per la sicurezza stradale e al Silb (associazione degli imprenditori dei locali da ballo) che ha come obiettivo quello di combattere la guida in stato di ebbrezza. "Io sono Bob, tu 6 in mani sicure". Un braccialetto di gomma blu consegnato, all'ingresso delle discoteche, al ragazzo scelto dal proprio gruppo come la persona che non berrà alcolici per tutta la serata. Il Bob di turno, se manterrà il suo impegno, potrà guidare l'auto, riaccompagnare gli amici a casa e ricevere in premio una maglietta.
La nuova edizione ha preso il via lo scorso 14 luglio per rendere più serene la vacanze e le serate estive dei giovani che vogliono divertirsi. Lo scopo è soprattutto quello di prevenire gli incidenti causati dall'alcol che secondo le stime dell'Istituto Superiore di Sanità costituiscono il 30 per cento degli incidenti gravi. Materiale informativo, magliette colorate, cartoline ironiche e palloncini per i test dell'alcol saranno distribuiti fuori dai 20 locali che aderiscono all'iniziativa. I ragazzi che risulteranno negativi alla prova dell'etilometro,riceveranno un ingresso omaggio in discoteca per la settimana successiva.
(02/08/2006 - Avv.Cristina Matricardi)
Le più lette:
» La buona fede contrattuale
» Decreto ingiuntivo: quando si prescrive?
» Rumori in condominio: quando possono fondare il reato di disturbo della quiete
» Avvocati: online la nuova banca dati gratuita
» Fino a 169 euro di multa per chi guida troppo piano
In evidenza oggi
Radiato dall'albo l'avvocato senza moraleRadiato dall'albo l'avvocato senza morale
Arrivano i vigili a pagamentoArrivano i vigili a pagamento
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF