Sei in: Home » Articoli

Privilegiata: esplosione da ordigno bellico ceduto da terzi è fatto di guerra

Il decesso causato dall?esplosione di un ordigno bellico ceduto da terzi (senza peraltro essere stati informati sulla natura del contenuto) è da considerarsi ?fatto di guerra? e per questo indennizzato con il riconoscimento della pensione privilegiata indiretta. Così la prima sezione di appello della Corte dei Conti ha riconosciuto l?indennizzo ad un fabbro al quale era stato consegnato un tubo di ferro ignorando che si trattasse di un ordigno bellico. (Ludovico De Grigiis) LaPrevidenza.it, 19/07/2006
Corte dei Conti, sezione I^ appello, sentenza 17.10.2005 n° 331
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(24/07/2006 - www.laprevidenza.it)
Le più lette:
» Pensioni pagate in più, l'Inps non può chiedere indietro i soldi
» Avvocati: al via la petizione contro la Cassa forense
» Il padre anziano può regalare il patrimonio agli amici anziché lasciarlo alle figlie
» Divorzio: le tre vie per dirsi addio
» Whatsapp può spiare le chat private: l'allarme degli esperti
In evidenza oggi.
Avvocati: al via la petizione contro la Cassa Forense
Parte da Catania la petizione contro i costi della Cassa Previdenza Forense
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF