Sei in: Home » Articoli
 » Condominio

Privacy: maggiore riservatezza in materia condominiale: le regole

Il Garante per la protezione dei dati personali (Provv. del 18.5.2006 pubblicato in GU n. 152 del 3.7.2006) ha reso noto di aver stabilito alcune misure per assicurare una maggiore riservatezza in ambito condominiale. In particolare, nel provvedimento, l'Autorità ha stabilito che per le attività di gestione ed amministrazione delle parti comuni, le uniche informazioni personali pertinenti e necessarie sono quelle relative alle posizioni di dare ed avere dei singoli partecipanti (siano essi proprietari o usufruttuari). In ogni caso la divulgazione di dati personali è consentita solo con il consenso o se ricorrono altri presupposti di legge Il Garante ha inoltre specificato che i numeri telefonici (a meno che non siano già pubblici), possono essere trattati unicamente con il consenso degli interessati e che i singoli condomini hanno accesso in via ordinaria solo ai dati che li riguardano personalmente, facendone richiesta esplicita all?amministratore.
Il Garante ha poi vietato la diffusione dei dati personali tramite l?affissione negli spazi comuni e relativi agli avvisi di mora o ai solleciti di pagamento. In questi luoghi, ha precisato l?Autorità, è permessa solo l?affissione di comunicazioni di carattere generale (es. avvisi urgenti, convocazioni delle assemblee ecc.). Il Provvedimento ha poi stabilito che i dati sanitari possono essere trattati solo se effettivamente indispensabili per l'amministrazione del condominio (es. per l'adozione di delibera assembleare con oggetto l'abbattimento delle barriere architettoniche). Il Garante ha poi reso noto che pubblicherà una guida proprio al fine di facilitare l'applicazione delle nuove regole.
Leggi il provvedimento
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(08/08/2006 - Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Eredità: 10 cose da sapere per una consapevole pianificazione successoria
» Risarcisce il cliente l'avvocato che dimentica di iscrivere la causa e mente sul punto
» Tradimento: quello "programmato" diventa di moda tra i mariti
» Mobbing e risarcimento danni: come dimostrare di aver subito una persecuzione
» Avvocato censurato se non assolve l'obbligo della formazione
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF