Sei in: Home » Articoli

Privacy: non si possono inviare e-mail pubblicitarie senza il consenso

Il Garante per la protezione dei dati personali (Newsletter del 29 maggio 2006) ha ribadito che non si possono inviare e-mail per pubblicizzare un prodotto o comunque un servizio, senza prima aver ottenuto il preventivo consenso del destinatario e ciò anche quando si tratta del primo invio. Nel provvedimento è stato poi sottolineato che un indirizzo di posta elettronica quand?anche esso sia reperibile in rete, non autorizza comunque un suo uso indiscriminato. Il Garante, infine, nel caso di specie, ha reso noto di aver obbligato la società 'rea' di aver inviato pubblicità senza il consenso dell'interessato, di cancellare dal proprio data base i dati personali del ricorrente.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(07/06/2006 - Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Pensioni pagate in più, l'Inps non può chiedere indietro i soldi
» Avvocati: al via la petizione contro la Cassa forense
» In bus senza biglietto: non scendere è reato
» Casalinga quarantenne: sì al mantenimento anche se in grado di lavorare
» Il padre anziano può regalare il patrimonio agli amici anziché lasciarlo alle figlie
In evidenza oggi.
Avvocati: al via la petizione contro la Cassa Forense
Parte da Catania la petizione contro i costi della Cassa Previdenza Forense
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF