Sei in: Home » Articoli

Libera circolazione lavoratori neocomunitari: prorogato il termine

E' stato prorogato il regime transitorio sulla libera circolazione dei lavoratori provenienti dai nuovi paesi membri dell'Unione europea per un ulteriore periodo di tre anni, dal 1 maggio 2006 al 30 aprile 2009. Lo stabilisce la circolare n. 15 del 3 maggio 2006. Il governo italiano ha provveduto a notificare alla Commissione europea, secondo quanto previsto in proposito dal Trattato di adesione al termine del primo biennio, la decisione di continuare ad avvalersi del regime transitorio. Rimane invariata l'attuazione del decreto flussi 2006, relativo ai lavoratori neo-comunitari. Il provvedimento riguarda i cittadini dei paesi dell'allargamento (Repubblica Ceca, Repubblica di Estonia, Repubblica di Cipro, Repubblica di Lettonia, Repubblica di Lituania, Repubblica di Ungheria, Repubblica di Malta, Repubblica di Polonia, Repubblica di Slovenia, Repubblica Slovacca), esclusi Cipro e Malta.
LaPrevidenza.it, 23/05/2006
Circolare Ministero Welfare 03.05.2006 n 15
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(11/06/2006 - www.laprevidenza.it)
Le pi lette:
» Equitalia: chiedere il pagamento rateale non significa ammettere il debito
» Cassazione: non presentarsi all'udienza remissione tacita di querela
» Stalking bancario: reato anche per l'incaricato dell'agenzia di recupero crediti
» Multe: quali sono i "vizi" che le rendono nulle?
» Risarcimento danni: in arrivo le tabelle uniche nazionali
In evidenza oggi
Colpo di frusta: niente risarcimento senza TacColpo di frusta: niente risarcimento senza Tac
Stalking bancario: reato anche per l'incaricato dell'agenzia di recupero creditiStalking bancario: reato anche per l'incaricato dell'agenzia di recupero crediti
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF