Sei in: Home » Articoli

Pensioni Inpdap: no al cumulo per benefici contrattuali e perequazione automatica

Per tutte si ricorda la sentenza n. 496 del 2003 (proprio quella cui fa riferimento l?atto di appello) nella quale - dopo aver ricordato che i due meccanismi mirano esattamente allo stesso risultato costituito dall?esigenza di paralizzare l?aumento del costo della vita, nella più ampia ottica di attuare un?efficace protezione previdenziale delle varie categorie di pensionati, compatibilmente con gli equilibri generali della finanza pubblica - si è dovuto riconoscere che consentire il cumulo tra i vantaggi che sarebbero derivati con l?applicazione..... LaPrevidenza.it, 22/05/2006
Corte dei Conti appello, III Sezione, Sentenza 4.1.2006 n° 9
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(13/06/2006 - www.laprevidenza.it)
Le più lette:
» Avvocati: redditi sempre più bassi, è allarme
» Canone Rai: chi non vuole pagare nel 2017 deve dichiararlo entro dicembre
» Trenitalia: treni "nascosti" per fare acquistare i viaggi più cari, Antitrust apre istruttoria
» Cassazione: la clausola claims made non è vessatoria
» I compensi per l'atto di precetto con tabella e strumento di calcolo online
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF