Sei in: Home » Articoli

Cassazione: lecito per i genitori criticare gli insegnanti dei figli

La Quinta Sezione Penale della Corte di Cassazione (Sent. n. 11154/2006) ha stabilito che è lecito per i genitori criticare i metodi degli insegnanti, se ritenuti non corretti. I Giudici del Palazzaccio, nel caso specifico, oltre ad aver precisato che la presentazione di un esposto "non aveva neppure vera e propria capacità diffamatoria in quanto, promosso all?interno dell?istituzione scolastica fu poi inviato, dai soggetti legittimati a farlo, solo ed esclusivamente all?autorità gerarchicamente superiore deputata al dovuto controllo", ha precisato che secondo la propria consolidata giurisprudenza, "in tema di diffamazione è da escludere che sussiste il necessario requisito della divulgazione dell?offesa allorché si presenti un reclamo contro una determinata persona, affinché siano presi provvedimenti contro di essa, dirigendolo personalmente al titolare dell?ufficio o al preposto competente, salvo che esso risulti destinato, obiettivamente e nelle intenzioni dei proponenti, ad essere riferito o comunicato ad altri". Con questa decisione la Corte ha confermato la sentenza di assoluzione nei confronti di alcuni genitori denunciati dall'insegnante per diffamazione per aver criticato il suo insegnamento e presentato un esposto al Provveditore agli Studi.
Leggi la motivazione della sentenza
(31/05/2006 - Avv.Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Trattamento fine rapporto: il calcolo online e il calcolo manuale
» La domanda riconvenzionale nel giudizio ordinario
» Strisce blu, sosta gratis se non c'è il bancomat: ecco il testo della sentenza e l'intervista allo studio legale che ha vinto la causa
» Avvocati di strada: è boom di richieste per i legali gratuiti
» Avvocati: cos'è e come funziona la card per girare in Europa
In evidenza oggi
Ogni causa è incerta... e l'avvocato non lavora mai gratisOgni causa è incerta... e l'avvocato non lavora mai gratis
Il dictum della Cassazione: è reato mettere le corna in casa alla moglie!Il dictum della Cassazione: è reato mettere le corna in casa alla moglie!
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF