Sei in: Home » Articoli

Accordi per uno stipendio più basso - reato di estorsione

La Corte di Cassazione (sentenza n. 5426 del 2002) ha stabilito che l'aver concordato con il lavoratore uno stipendio più basso e inadeguato rispetto alle ore di lavoro svolte integra gli estremi del reato di estorsione.
In tal caso, secondo la Corte, l?eventuale consenso del lavoratore diventa irrilevante.
L'accordo contrattuale tra il datore di lavoro e il lavoratore, infatti, come chiariscono i giudici della Corte, non vale ad escludere il reato di estorsione.
(30/07/2002 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Trattamento fine rapporto: il calcolarlo online e il calcolo manuale
» Strisce blu, sosta gratis se non c'è il bancomat: ecco il testo della sentenza e l'intervista allo studio legale che ha vinto la causa
» Avvocati di strada: è boom di richieste per i legali gratuiti
» Appalto: la garanzia per vizi e difformità dell'opera
» Avvocati: oggi la manifestazione nazionale a Roma contro la Cassa Forense
In evidenza oggi
Contratti luce: se il consenso del cliente è "estorto" si torna al vecchio fornitoreContratti luce: se il consenso del cliente è "estorto" si torna al vecchio fornitore
Strisce blu, sosta gratis se non c'è il bancomat: ecco il testo della sentenza e l'intervista allo studio legale che ha vinto la causaStrisce blu, sosta gratis se non c'è il bancomat: ecco il testo della sentenza e l'intervista allo studio legale che ha vinto la causa
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF