Sei in: Home » Articoli

Nuove regole per i ciclomotori: approvato il decreto

Il prossimo 14 luglio entrerà in vigore il DPR 6 marzo 2006, n. 153 recante "Modifiche agli articoli 248, 249, 250, 251, 252 nonché agli allegati al titolo III del decreto del Presidente della Repubblica 16 dicembre 1992, n. 495 (Regolamento di esecuzione e di attuazione del codice della strada)" sulle targhe dei cd. "cinquantini''. Tra le novità introdotte dal provvedimento evidenziamo il fatto che diventa regolare la possibilità di andare in due sul motorino (purché il conducente sia maggiorenne e il mezzo sia omologato per il trasporto di due persone). Il decreto (pubblicato in G. U. n. 89 del 15 aprile 2006) modifica alcuni articoli del Codice della strada per rendere più certa l'identificazione del conducente. Anche al fine di prevenire i furti, ogni targa sarà abbinata al motorino e tale abbinamento risulterà nel certificato di circolazione del mezzo che conterrà, quindi, anche le generalità del proprietario. A doversi munire della nuova targa saranno solo i possessori dei ciclomotori che verranno immessi in circolazione dopo la prima metà di luglio, e cioè 90 giorni dalla data di pubblicazione in Gazzetta del DPR. I possessori di vecchi ciclomotori che non intendono trasportare passeggeri potranno continuare a circolare con la vecchia mini targa.
Le nuove targhe collegate al numero del telaio e al nome del possessore, saranno rintracciabili sul Ced della motorizzazione, rendendo più facile l'identificazione dei mezzi rubati e le responsabilità dei conducenti.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(03/05/2006 - Cristina Matricardi)
Le più lette:
» La manovra è legge: tutte le novità punto per punto
» Cani che abbaiano in condominio: Il punto della giurisprudenza
» Legge Pinto: cosa accade ai procedimenti in corso al 1° gennaio 2016?
» Eredità: 10 cose da sapere per una consapevole pianificazione successoria
» Con la depressione si può avere la 104?
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF