Sei in: Home » Articoli

Ignoranza dell'altruità della cosa nel preliminare di vendita

La Seconda Sezione Civile della Corte di Cassazione (Sentenza n. 24782/2005), in tema di contratto preliminare di vendita, ha stabilito che "il promissario acquirente di un bene del quale ignorava, all?atto della stipula del preliminare, l?altruità, non può agire per la risoluzione prima della scadenza del termine per la stipula del contratto definitivo, perché il promettente venditore fino a tale momento può adempiere all?obbligazione di fargli acquistare la proprietà del bene, o acquistandolo egli stesso dal terzo proprietario, o inducendo questo a trasferirglielo".
Leggi la motivazione della sentenza
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(31/01/2006 - Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Telecamere negli ospizi: approvata la prima legge regionale
» Avvocati: abolire i contributi obbligatori alla Cassa
» Biotestamento: arriva il diritto alla sedazione profonda?
» Reato per il praticante che si spaccia per avvocato
» Basta la diffida per interrompere l'usucapione?
In evidenza oggi.
Debiti sospesi fino a un anno per chi è in difficoltà
Carcere fino a 6 mesi e obbligo di ripulire per chi sporca edifici e mezzi
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF