Sei in: Home » Articoli

Cassazione: In ufficio? Meglio arrivarci per tempo e coi mezzi pubblici

In ufficio meglio arrivarci per tempo e con i mezzi pubblici. In caso di infortunio, infatti, se il posto di lavoro si raggiunge all'ultimo momento e con i mezzi privati non sara' riconosciuta la natura dell''infortunio in itinere', quindi niente risarcimento dall'Inail. Lo dice la Corte di Cassazione che ha respinto il ricorso di Mara A., una signora di Forli' che, ''mentre si accingeva a salire sulla propria auto per recarsi al lavoro in una scuola materna, era scivolata procurandosi la frattura della base del quinto metatarso del piede destro''. Per la Suprema Corte, in caso di infortunio con i mezzi propri, a nulla puo' valere rivendicare ''le necessita' della turbinante vita familiare e personale'' che inducono i lavoratori ad affrettarsi e a raggiungere il posto di lavoro all'ultimo momento.La scelta del ''maggiore comfort'' dato dalla propria auto ''per evitare il disagio dell'utilizzazione dei mezzi pubblici'', infatti, non costituisce giustificato motivo per ottenere l'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro.
Vistasi negare il risarcimento dalla Corte d'appello di Bologna, dicembre 2002, Mara A. si e' rivolta alla Cassazione, facendo notare che il mezzo pubblico avrebbe reso disagevole il suo tragitto, impedendole di ''salvaguardare la puntualita' essenziale per lo svolgimento dell'attivita' professionale''.
(20/01/2006 - Roberto Cataldi)
Le pi¨ lette:
» Multa a Wind per la riduzione a 28 giorni del rinnovo delle offerte: cosa cambia per gli utenti?
» Autovelox: obbligo di doppia segnalazione
» Condominio: il condizionatore voluminoso va rimosso
» Incidenti stradali: le nuove regole sul risarcimento
» Casa priva di certificato di abitabilitÓ: Ŕ vendita dell'aliud pro alio
In evidenza oggi
Incidenti stradali: le nuove regole sul risarcimentoIncidenti stradali: le nuove regole sul risarcimento
Multa a Wind per la riduzione a 28 giorni del rinnovo delle offerte: cosa cambia per gli utenti?Multa a Wind per la riduzione a 28 giorni del rinnovo delle offerte: cosa cambia per gli utenti?
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF