Sei in: Home » Articoli

Cassazione: Gusti sessuali discutibili sul web? Vietato utilizzarli contro

Stop all'utilizzo dei dati che finiscono sul Web e che denunciano i gusti sessuali discutibili delle persone. E questo indipendentemente da chi li ha messi in rete. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione che ha accolto, in parte, il ricorso presentato da un ispettore di polizia M. T., sospeso e poi trasferito dall'amministrazione dell'Interno dopo che un collega aveva trovato nella sua abitazione alcune immagini su Internet ''di tipo osceno e pornografico, fra le quali nonostante l'alterazione del viso del soggetto ritratto anche quelle attribuibili all'ispettore M. T. aventi contenuto omosessuale e feticista''. La cosa era stata segnalata ai superiori che avevano fatto scattare immediatamente un procedimento disciplinare nei confronti dell'ispettore sospeso e poi trasferito.
L'ispettore che si era appellato alla legge 675 del '96 che tutela la privacy aveva chiesto il divieto dell'utilizzo delle immagini ma sia l'Autorita' garante che il Tribunale di Roma gli avevano dato torto. Di diverso avviso la Suprema Corte per la quale poco importa se le immagini ''dal contenuto osceno'' erano state messe in rete dall'ispettore perche', per il fatto stesso di essere lesive della persona, se ne deve vietare l'ulteriore utilizzo.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(15/08/2005 - Adnkronos)
Le più lette:
» Cassazione: il giudice non può mortificare gli avvocati con compensi irrisori
» Il figlio che non aiuta i genitori commette reato
» Anatocismo: cacciato dalla porta, torna dalla finestra
» Sesso in macchina: cosa si rischia oggi?
» Multe e bolli: come si rottamano e cosa si risparmia
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF