Sei in: Home » Articoli

Prescrizione del diritto alla qualifica superiore e alle differenze retributive

Il diritto del lavoratore subordinato alla qualifica superiore si prescrive nell'ordinario termine decennale di cui all'art. 2946 cod. civ., mentre quello per il credito derivante dalle differenze retributive spettanti per la superiore qualifica è soggetto alla prescrizione quinquennale ex art. 2948 cod. civ. Lo ha ribadito la Sezione Lavoro della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 7116 del 6 aprile 2005, discostandosi dall'orientamento minoritario secondo cui la qualifica non è configurabile come bene giuridico protetto indipendentemente dal trattamento economico e normativo. Laprevidenza.it
(Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza 6 aprile 2005 n° 7116 )
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(15/07/2005 - www.laprevidenza.it)
Le più lette:
» Multe: quando scadono?
» Avvocati: gli errori che rischiano di ostacolare la carriera
» Lotteria degli scontrini in arrivo
» Catene di Sant'Antonio su Whatsapp: chi c'è dietro e chi ci guadagna
» Papa: ci vuole un "grande coraggio" oggi per sposarsi
In evidenza oggi.
Charlie Hebdo: esercizio del diritto di satira o lesione della dignità delle vittime?
Alcune considerazioni di Gino M.D. Arnone relative al macabro accostamento pietanze-morti sono tuttora valide dopo l'ennesima, ripugnante vignetta del settimanale satirico
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF