Sei in: Home » Articoli

Prescrizione del diritto alla qualifica superiore e alle differenze retributive

Il diritto del lavoratore subordinato alla qualifica superiore si prescrive nell'ordinario termine decennale di cui all'art. 2946 cod. civ., mentre quello per il credito derivante dalle differenze retributive spettanti per la superiore qualifica soggetto alla prescrizione quinquennale ex art. 2948 cod. civ. Lo ha ribadito la Sezione Lavoro della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 7116 del 6 aprile 2005, discostandosi dall'orientamento minoritario secondo cui la qualifica non configurabile come bene giuridico protetto indipendentemente dal trattamento economico e normativo. Laprevidenza.it
(Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza 6 aprile 2005 n 7116 )
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(15/07/2005 - www.laprevidenza.it)
Le pi lette:
» Avvocati: niente contributi minimi alla Cassa n obbligo di iscrizione
» Stalking: gratuito patrocinio a prescindere dal reddito
» Regime dei minimi: com'era e com'
» Equitalia: chiedere il pagamento rateale non significa ammettere il debito
» Negoziazione assistita senza notaio: Aiga, ora spazio agli avvocati
In evidenza oggi
Equitalia: chiedere il pagamento rateale non significa ammettere il debitoEquitalia: chiedere il pagamento rateale non significa ammettere il debito
Corrente elettrica: indennizzi automatici fino a 1.000 euro per interruzioni prolungateCorrente elettrica: indennizzi automatici fino a 1.000 euro per interruzioni prolungate
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF