Sei in: Home » Articoli

Responsabilità del ginecologo per omesse informazioni sulle malformazioni del feto

La Terza Sezione Civile della Corte di Cassazione, con sentenza n. 6735 depositata lo scorso 10 maggio, ha affermato che il ginecologo che tace ai genitori la sussistenza di gravi malformazioni del feto può essere condannato al risarcimento dei danni derivanti dalla nascita. Secondo la Suprema Corte, infatti, tale comportamento omissivo del medico impedisce di fatto alla madre di determinarsi per un?interruzione della gravidanza, evitando così far fronte alle difficoltà derivanti dalla nascita di un figlio con gravi handicap. Alla stregua di tale principio, la Cassazione ha riconosciuto il diritto al risarcimento del danno per ?mancata interruzione di gravidanza? ad una coppia di genitori che, per omessa informativa del ginecologo, avevano scoperto solo al momento della nascita le gravi malformazioni del figlio.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(27/06/2002 - Marina Demaria)
Le più lette:
» Avvocati: niente contributi minimi alla Cassa né obbligo di iscrizione
» Stalking: gratuito patrocinio a prescindere dal reddito
» Regime dei minimi: com'era e com'è
» Equitalia: chiedere il pagamento rateale non significa ammettere il debito
» Negoziazione assistita senza notaio: Aiga, ora spazio agli avvocati
In evidenza oggi
Corrente elettrica: indennizzi automatici fino a 1.000 euro per interruzioni prolungateCorrente elettrica: indennizzi automatici fino a 1.000 euro per interruzioni prolungate
Multe: quali sono i "vizi" che le rendono nulle?Multe: quali sono i "vizi" che le rendono nulle?
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF