Sei in: Home » Articoli

Cassazione: Inviare due soli sms offensivi non è molestia ma ingiuria

La Prima Sezione Penale della Corte di Cassazione (Sent. n. 18449/2005) ha stabilito che "l'invio, in rapida sequenza, di due messaggi (sms) di contenuto ingiurioso (?) non appaiono idonei a ledere il bene giuridico della privata tranquillità ma soltanto quello dell'onore personale". I Giudici del Palazzaccio hanno aggiunto che "va, inoltre, considerato che la previsione incriminatrice, formulata in epoca in cui l'impiego del telefono era concepibile soltanto mediante comunicazioni vocali, non può ritenersi estensibile anche all'ipotesi in cui detto mezzo (nella specie telefono cellulare) sia utilizzato esclusivamente per l?invio dei cosiddetti 'sms', pienamente assimilabili agli scritti contemplati dall'articolo 594 piuttosto che alle comunicazioni telefoniche di cui all?articolo 660 Cp". Nella fattispecie, conclude la Corte, deve ritenersi integrato il reato di ingiuria.
Leggi la motivazione della sentenza
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(14/06/2005 - Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Equitalia: rottamazione anche per il sovraindebitamento
» Gassani: 1 coppia su 5 in Italia separata in casa, per non finire sul lastrico
» Catene di Sant'Antonio su Whatsapp: chi c'è dietro e chi ci guadagna
» Tasse ridotte dal giudice fino al 90%
» Terremoto: ecco dove finiscono i soldi degli sms di solidarietà
In evidenza oggi.
Avvocati: mantenimento alla ex moglie che ha lasciato la toga
Per la Cassazione se la professione è abbandonata per curare gli interessi del marito, l'assegno va corrisposto anche se il matrimonio è stato breve
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF