Sei in: Home » Articoli

Cassazione: lavoratore cade in depressione per turni troppo stressanti? L'azienda deve risarcire il danno biologico

La Sezione Lavoro della Corte di Cassazione (Sent. n. 9353/2005) ha stabilito che chi soffre di depressione, causata dalle condizioni stressanti in cui lavora, ha diritto a essere risarcito dall'azienda. I Giudici del Palazzaccio hanno precisato che l'obbligo di tutela delle condizioni di lavoro e la tutela alla salute, quale bene primario e garantito dalla stessa Costituzione, prevalgono rispetto sia alla mera osservanza delle condizioni del contratto (individuale e/o collettivo che regolano le modalità di lavoro del lavoratore) sia alle esigenze organizzative del datore di lavoro stesso. Con questa decisione la Corte, respingendo il ricorso presentato da un'azienda, ha condannato la stessa al risarcimento del danno morale in favore del proprio dipendente per la depressione nella quale era caduto a causa dei turni troppo stressanti.
(31/05/2005 - Avv.Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Trattamento fine rapporto: il calcolo online e il calcolo manuale
» La domanda riconvenzionale nel giudizio ordinario
» Strisce blu, sosta gratis se non c'è il bancomat: ecco il testo della sentenza e l'intervista allo studio legale che ha vinto la causa
» Avvocati di strada: è boom di richieste per i legali gratuiti
» Avvocati: cos'è e come funziona la card per girare in Europa
In evidenza oggi
Ogni causa è incerta... e l'avvocato non lavora mai gratisOgni causa è incerta... e l'avvocato non lavora mai gratis
Il dictum della Cassazione: è reato mettere le corna in casa alla moglie!Il dictum della Cassazione: è reato mettere le corna in casa alla moglie!
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF