Sei in: Home » Articoli

I.I.S.: il servizio va arrotondato ai sensi dell'art. 35 del R.D. 680/1938

Al riguardo è sufficiente richiamare, come ha giustamente fatto la ricorrente, l'art. 35 del R.D. 680/1938, il quale dispone che ?ai fini del servizio utile e dell'età per il diritto a pensione la frazione superiore a mesi sei si arrotonda ad un anno?. Disposizione di identico tenore è dettata nell'art. 40 del d.P.R. 1092/1973, per le pensioni del personale dipendente dalle Amministrazioni statali. La concreta applicazione di tali disposizioni va operata tenendo conto del complessivo servizio utile a pensione, quale calcolato dopo la ricostruzione complessiva dei servizi effettivi ed utili, ma non sulle singole frazioni di servizio computabili. Laddove il legislatore ha voluto escludere l'applicazione di questo criterio di calcolo, lo ha fatto espressamente, così come nel comma 3 del soprarichiamato art. 40. Dove non c'è tale limite è intuitivo che gli arrotondamenti si operano sul dato definitivo e non su quello parziale.
In Laprevidenza.it
Corte dei Conti Toscana, Sentenza 25 febbraio 2005 n° 74
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(28/04/2005 - www.laprevidenza.it)
Le più lette:
» Mediazione e negoziazione assistita: casi di obbligatorietà e aspetti procedurali
» Divorzio: addio definitivo all'assegno se lei convive con un altro
» Avvocato si cancella dall'albo per fare il becchino
» Milleproroghe: le misure per gli avvocati
» L'appello incidentale nel processo del lavoro
In evidenza oggi.
Falsi certificati di malattia: carcere e multe fino a 1.600 euro anche per il medico
Avvocati: nullità della notifica dell'atto di appello eseguita nei confronti del difensore non più iscritto all'albo
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF