Sei in: Home » Articoli

Risarcimento del danno e prededuzione

Alla ragione di credito che trovi il suo fondamento in un inadempimento verificatosi durante l'amministrazione controllata ed in relazione ad un contratto la cui prosecuzione sia prevista come modalità di attuazione della procedura medesima, va riconosciuta la natura prededucibile dovendosi avere riguardo al momento in cui il fatto generatore della responsabilità è venuto in essere e non invece a quello, anteriore all?apertura della procedura, del sorgere del vincolo negoziale né sussiste plausibile ragione per discriminare, in tale contesto, le ragioni di credito di natura risarcitoria rispetto alle altre, stante la necessità di valutare in modo unitario le obbligazioni scaturenti dalla medesima fonte negoziale. Art. 111 l.f. La norma di cui all?art. 59 l.f. è applicabile a tutti i crediti per i quali la quantità di moneta legale è soggetta a variazioni fra i quali rientrano anche quelli denominati in valuta estera. Art. 59 l.f.
Nella decisione
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(20/03/2005 - www.ilcaso.it)
Le più lette:
» Il reato di violenza privata
» Stalking bancario: reato anche per l'incaricato dell'agenzia di recupero crediti
» Biciclette: multe fino a 651 euro per chi sorpassa a meno di un metro e mezzo di distanza
» Gli eredi legittimi: chi sono e quale è la differenza con i legittimari
» Colpo di frusta: niente risarcimento senza Tac
In evidenza oggi
Biciclette: multe fino a 651 euro per chi sorpassa a meno di un metro e mezzo di distanzaBiciclette: multe fino a 651 euro per chi sorpassa a meno di un metro e mezzo di distanza
Avvocati: crisi e prospettiveAvvocati: crisi e prospettive
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF