Sei in: Home » Articoli

Cassazione: Basta con madri 'ostruzioniste' su alimenti a figli

Basta con le madri 'ostruzioniste'. A scoraggiare le manovre ostruzionistiche delle donne che utilizzando i figli cercano di mettere il bastone tra le ruote agli ex partner è la Corte di Cassazione che ha annullato la condanna ad un 33enne di Trento, Roberto D., condannato in appello a 400 euro di multa e a risarcire la parte civile con 9 mila euro ''per avere fatto mancare gli alimenti'' al figlio Edoardo, pur essendo vittima di una ex compagna 'ostruzionista' che faceva di tutto per impedire o ritardare i pagamenti per il bambino. Roberto D., riconosciuto il figlio dopo la nascita, aveva tentato di fare arrivare una parte di alimenti al piccolo, (aveva inviato un assegno di 500 euro poco prima della nascita del bimbo) ma la ex compagna da quel momento ''aveva messo in atto manovre dilatorie ed ostruzionistiche per ritardare i pagamenti''. Cionostante la Corte d'appello di Trento, nel novembre 2003, aveva condannato Roberto D. a 400 euro di multa e a rifondere la ex con 9 mila euro.
(22/03/2005 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Avvocati e professionisti: è nata la prima polizza a tutela delle parcelle
» In arrivo gli sportelli di prossimità, dove non ci sono più i tribunali
» Separazione: addebito al marito per l'amicizia intima che fa sospettare il tradimento
» Trasferimento di strumenti finanziari come ipotesi di donazione diretta ad esecuzione indiretta
» Pensioni: riscatto gratis laurea legato al merito
In evidenza oggi
Le chat su WhatsApp valgono come provaLe chat su WhatsApp valgono come prova
Avvocati e professionisti: è nata la prima polizza a tutela delle parcelleAvvocati e professionisti: è nata la prima polizza a tutela delle parcelle
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF