Sei in: Home » Articoli

Cassazione: Stop alle mozzarelle sfuse nei supermercati

Stop alle mozzarelle sfuse nei supermercati. La Corte di Cassazione colpisce la cattiva abitudine di vendere bocconcini, fior di latte o comunque ''formaggi freschi a pasta filata'' senza l'apposita confezione e promette multe salate ai titolari dei supermarket che non rispettano la regola. A fare le spese della sentenza 4144 della Prima sezione civile della Suprema Corte, Antonio F., titolare di un supermarcato di Teramo che si visto rendere definitiva la multa ad un milione e mezzo di vecchie lire ''per avere posto in vendita nel banco frigorifero del proprio supermercato una mozzarella in treccia sfusa del peso di tre chili''. Condannato dal Tribunale di Teramo nell'aprile del 2001, il titolare del negozio si opposto in Cassazione, sostenendo tra l'altro che la Asl di Teramo gli aveva fornito ''rassicurazioni su tale tipo di vendita''. In sostanza, il titolare del supermercato non pensava di incorrere in una sanzione tanto pesante viste le ''rassicurazioni'' ricevute.
Per questo si opposto alla multa applicata dall'Ufficio provinciale industria, commercio e artigianato di Teramo. La Cassazione ha giudicato giusta la sanzione applicata e, dichiarando ''inammissibile'' il ricorso, ha osservato che la cattiva abitudine di vendere mozzarelle sfuse ''viola l'art. 23 del Decreto legislativo 109 del gennaio '72 che riguarda appunto il confezionamento dei formaggi freschi a pasta filata''.
(15/03/2005 - Roberto Cataldi)
Le pi lette:
» Riforma giudici di pace: da oggi in vigore
» Leva obbligatoria per 8 mesi: la proposta al Senato
» Incidenti stradali: addio ai testimoni di comodo
» Avvocati: i libri da leggere sotto l'ombrellone ... tra un atto e una nuotata
» Condominio: ripartizione spese di pulizia e illuminazione scale
In evidenza oggi
Niente avvocati esterni per l'Agenzia Entrate RiscossioneNiente avvocati esterni per l'Agenzia Entrate Riscossione
Incidenti stradali: addio ai testimoni di comodoIncidenti stradali: addio ai testimoni di comodo
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Bulli online: ammoniti dal questore
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF