Sei in: Home » Articoli

Cassazione: Basta baby mendicanti sulle strade

Basta con i baby mendicanti sulle strade. Lo ribadisce la Corte di Cassazione che ha reso defintiva la condanna per abbandono di minori ad un anno e a due mesi di reclusione ad una zingara, Zumra H., colpevole di avere abbandonato i tre figli minori, con meno di 14 anni (uno aveva solo due anni), a chiedere l'elemosina sul marciapiede di via XX Settembre a Genova. Condannata dalla Corte d'appello di Genova, nel maggio 2003, la donna ha protestato in Cassazione chiedendo le attenuanti generiche. La Quinta sezione penale (sentenza 7556/05) ha respinto il ricorso, sottolinenando la legittimità della decisione dei giudici di merito che aveno rilevato ''la consapevolezza dell'imputata di avere abbandonato i tre figli'' e che ''la precocità dei bambini nomadi non si attagliava ai soggetti passivi del reato, segnatamente al bimbo di due anni che, lasciato libero dai fratellini, non era in condizioni di provvedere a se stesso, girovagando a pochi passi dal passaggio continuo dei veicoli''.
(19/03/2005 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Trattamento fine rapporto: il calcolo online e il calcolo manuale
» La domanda riconvenzionale nel giudizio ordinario
» Strisce blu, sosta gratis se non c'è il bancomat: ecco il testo della sentenza e l'intervista allo studio legale che ha vinto la causa
» Avvocati di strada: è boom di richieste per i legali gratuiti
» Avvocati: cos'è e come funziona la card per girare in Europa
In evidenza oggi
Ogni causa è incerta... e l'avvocato non lavora mai gratisOgni causa è incerta... e l'avvocato non lavora mai gratis
Il dictum della Cassazione: è reato mettere le corna in casa alla moglie!Il dictum della Cassazione: è reato mettere le corna in casa alla moglie!
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF