Sei in: Home » Articoli

Locazioni: durata dei contratti per gli immobili ad uso diverso da quello abitativo

La Terza Sezione Civile della Corte di Cassazione, con sentenza n. 22129/04, ha affermato che in materia di locazione di immobili urbani adibiti ad uso diverso da quello abitativo, la disciplina del rinnovo alla prima scadenza è applicabile anche nel caso di previsione di un termine di durata del contratto superiore a quello minimo legale. Sul punto, i Giudici della Corte precisano che la suddetta disciplina vale anche laddove la durata del contratto inizialmente pattuita sia uguale o superiore a quella di dodici anni risultante dalla somma della durata minima legale iniziale e di quella minima di rinnovo.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(10/01/2005 - Marina Demaria)
Le più lette:
» La manovra è legge: tutte le novità punto per punto
» Cani che abbaiano in condominio: Il punto della giurisprudenza
» Cassazione: la clausola claims made non è vessatoria
» Legge Pinto: cosa accade ai procedimenti in corso al 1° gennaio 2016?
» I compensi per l'atto di precetto con tabella e strumento di calcolo online
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF