Sei in: Home » Articoli

Apertura di credito, atto notarile e titolo esecutivo

L?atto ricevuto da notaio o da altro pubblico ufficiale, per avere la qualità di titolo esecutivo relativamente ad una obbligazione pecuniaria, deve essere autosufficiente per dare contezza della certezza, liquidità ed esigibilità del credito, di talchè il rinvio ad altra documentazione non omogenea, ad es. estratti di libri contabili, fa sì che l?atto non possa assurgere a titolo esecutivo: non possiede quindi tale carattere l?atto pubblico che sancisca la messa a disposizione da parte di un istituto bancario di una determinata somma a favore dell?accreditato, difettando la certezza del diritto.
Nella decisione
(12/12/2004 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» I procedimenti in camera di consiglio
» Responsabilità medica: reato di omicidio per il sanitario che sbaglia il triage
» Riforma giudici di pace: da oggi in vigore
» Leva obbligatoria per 8 mesi: la proposta al Senato
» Studi legali: addio al chiuso per ferie
In evidenza oggi
Avvocati e professionisti: i versamenti sul conto corrente vanno giustificatiAvvocati e professionisti: i versamenti sul conto corrente vanno giustificati
Divorzio: il risparmio del marito sul mantenimento dei figli non giova all'ex moglieDivorzio: il risparmio del marito sul mantenimento dei figli non giova all'ex moglie
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF