Sei in: Home » Articoli

Cassazione: dai da bere ad un ubriaco? Il bar può essere chiuso

Dai da bere ad un ubriaco? Il giudice puo' imporre la chiusura temporanea del bar anche se a somministrare la bevanda alcolica non e' il titolare ma un aiutante barista. La linea dura arriva dalla Corte di Cassazione che ha reso definitiva ''la sospensione dell'esercizio'' di un bar di Piacenza ''per 15 giorni'', confermando l'ammenda di 517 euro nei confronti di Antonella L., 'rea' di aver somministrato ad una persona in evidente stato di ebbrezza una bevanda alcolica. Per la Suprema Corte per determinare la chiusura temporanea di un bar ''non e' necessario che il colpevole sia anche l'esercente del pubblico esercizio'', basta che chi e' di servizio al bancone faccia finta di non accorgersi della ''ubriachezza'' del cliente. Condannata dal giudice di pace di Piacenza nel settembre del 2003 Antonella L. si e' rivolta alla Cassazione lamentando l'''erronea applicazione dell'art. 691 Cp, in quanto il fatto non rientrava nellanorma contestata, la quale prevede l'ubriachezza e non l'ebbrezza prevista dal Codice della strada come fatto punibile. La difesa dell'imputata ha protestato inoltre contro la sanzione della chiusura del bar sostenendo di non essere la titolare dell'esercizio pubblico, ma soltanto l'amica della titolare sostituita temporaneamente. La quinta sezione penale non ha condiviso questi ragionamenti e ha respinto il ricorso di Antonella.
Scrive il relatore Giuseppe Pica che ''la manifesta ubriachezza puo' essere accertata senza dover far ricorso ad accertamenti tecnici, essendo sufficiente, a tal fine, la sua immediata o diretta rilevabilità con riguardo al sintomatico comportamento tenuto dal soggetto''.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(08/11/2004 - Adnkronos)
Le più lette:
» Divorzio: addio definitivo all'assegno se lei convive con un altro
» Milleproroghe: le misure per gli avvocati
» Falsi certificati di malattia: carcere e multe fino a 1.600 euro anche per il medico
» Infortuni: arriva il reato di omicidio sul lavoro
» Il giudice può perquisire la borsa dell'avvocato
In evidenza oggi.
Infortuni: arriva il reato di omicidio sul lavoro
Avvocato e notaio: ecco le professioni più noiose
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF