Sei in: Home » Articoli

Malattie professionali non tabellate: la prova della causa di lavoro

La Sezione Lavoro della Corte di Cassazione, con sentenza n. 5352/02, ha affermato che in ipotesi di malattia professionale non tabellata, la prova della causa di lavoro che grava sul lavoratore deve essere valutata in termini di ragionevole certezza. A tal fine, precisa la Suprema Corte, l?espletamento della consulenza tecnica non è necessaria quando l?ente assicuratore riconosce la sussistenza della patologia indennizzabile e la natura professionale di quest?ultima si desume, con elevato grado di probabilità, dalla tipologia delle lavorazioni svolte, dalla natura dei macchinari presenti nell'ambiente di lavoro, dalla durata della prestazione lavorativa e dalla assenza di altri fattori, indipendenti dalla attività di lavoro, che possano costituire causa della patologia.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(20/05/2002 - Marina Demaria)
Le più lette:
» Cassazione: il giudice non può mortificare gli avvocati con compensi irrisori
» Il figlio che non aiuta i genitori commette reato
» Anatocismo: cacciato dalla porta, torna dalla finestra
» Sesso in macchina: cosa si rischia oggi?
» Multe e bolli: come si rottamano e cosa si risparmia
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF