Sei in: Home » Articoli

Cassazione: no a multe ad automobilisti che contrattano con lucciole

Sono nulle le multe inflitte dai sindaci agli automobilisti che contrattano con le prostitute lungo la strada per ottenere prestazioni a pagamento. Lo ha sancito la Corte di Cassazione che, respingendo il ricorso del comune di Alessandria, avverte i sindaci che se vogliono evitare l'intralcio del traffico cittadino non possono ricorrere ad ordinanze speciali, ma devono fare sistemare dei cartelli stradali che impongano il ''divieto di sosta''. In nome della ''tutela della morale e del pubblico decoro'', aggiunge ancora piazza Cavour, i primi cittadini non possono nemmeno sostenere di ricorrere alle ordinanze 'ad hoc' in quanto manca ''un segnale tipicizzato nel codice della strada che sia posto a salvaguardare la tutela della morale e del pubblico decoro''. Basta ricorrere al 'divieto di sosta' senza bisogno alcuno di ''segnali non tipicizzati''.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(17/10/2004 - Adnkronos)
Le più lette:
» Equitalia: rottamazione anche per il sovraindebitamento
» Gassani: 1 coppia su 5 in Italia separata in casa, per non finire sul lastrico
» Catene di Sant'Antonio su Whatsapp: chi c'è dietro e chi ci guadagna
» Tasse ridotte dal giudice fino al 90%
» Terremoto: ecco dove finiscono i soldi degli sms di solidarietà
In evidenza oggi.
Avvocati: mantenimento alla ex moglie che ha lasciato la toga
Per la Cassazione se la professione è abbandonata per curare gli interessi del marito, l'assegno va corrisposto anche se il matrimonio è stato breve
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF