Sei in: Home » Articoli

Governo: approvata la riforma delle pensioni

Il Parlamento (Seduta del 28 luglio 2004), ha approvato definitivamente la riforma delle pensioni "Norme in materia pensionistica e deleghe al Governo nel settore della previdenza pubblica, per il sostegno alla previdenza complementare e all'occupazione stabile e per il riordino degli enti di previdenza e assistenza obbligatoria" (A.C. 2145 B). Nel provvedimento di riforma è stato stabilito che ci saranno due fasi di intervento: fino al 2008 viene lasciato immutato il sistema per le pensioni di anzianità, vengono introdotti incentivi a rimanere al lavoro per i lavoratori del settore privato e intensificata la lotta agli abusi mentre successivamente a tale anno, per andare in pensione di anzianità saranno necessari 60 anni di età e 35 di contributi e dal 2010 l'età anagrafica necessaria passerà da 60 a 61 anni. Infine nel provvedimento si rende noto che la riforma del sistema previdenziale si propone di raggiungere due obiettivi, condivisi anche a livello europeo, quello di elevare gradualmente l'età pensionabile, principalmente su base volontaria e quello di sviluppare la previdenza complementare, da affiancare a quella pubblica.
(04/09/2004 - Avv.Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Ogni causa è incerta... e l'avvocato non lavora mai gratis
» Il dictum della Cassazione: è reato mettere le corna in casa alla moglie!
» Il pignoramento
» Pipì in strada, multa da 10mila euro
» Bonus nascita: dal 4 maggio le domande per gli 800 euro
In evidenza oggi
Bonus nascita: dal 4 maggio le domande per gli 800 euroBonus nascita: dal 4 maggio le domande per gli 800 euro
Controllare il conto degli avvocati viola la CEDUControllare il conto degli avvocati viola la CEDU
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF