Sei in: Home » Articoli

Consulta: giudizio secondo equità e rispetto dei principi informatori della materia

La Corte Costituzionale, con sentenza n. 206 dello scorso 6 luglio, ha dichiarato l?illegittimità costituzionale dell?art. 113, 2° co. c.p.c. concernente il giudizio secondo equità, nella parte in cui non prevede che il giudice di pace debba osservare i principi informatori della materia. Secondo i Giudici della Consulta, infatti, la norma impugnata, così come formulata, contrasta con il principio di legalità su cui si fonda tanto la garanzia di tutela giurisdizionale dei diritti. Nella sentenza si legge inoltre che l?unica funzione che viene riconosciuta alla giurisdizione di equità, in un sistema come il nostro caratterizzato dal principio di legalità, è quella di individuare l?eventuale regola di giudizio non scritta che, con riferimento al caso concreto, consenta una soluzione della controversia più adeguata alle caratteristiche specifiche della fattispecie concreta.
E ciò, però, alla stregua degli stessi principi cui si ispira la disciplina positiva: principi che non possono essere posti in discussione dal giudicante, pena lo sconfinamento nell?arbitrio.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(01/09/2004 - Marina Demaria)
Le più lette:
» Diritto all'indennità di accompagnamento e Inps: la Cassazione accoglie la domanda
» Telefonia: Vodafone e 3 dovranno rimborsare i clienti
» Tribunale di Milano: i redditi in nero del marito non contano ai fini dell'assegno alla ex
» Avvocati: sanzioni fino a 30mila euro per chi non identifica i clienti
» Il rifiuto della notifica di un atto giudiziario
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF