Sei in: Home » Articoli
 » Condominio

Condominio negli edifici: limiti all?uso della cosa comune

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 4314/02 ha precisato che, alla stregua del combinato disposto degli artt. 1102 e 1122 c.c., i proprietari delle singole unità immobiliari negli edifici in condominio possono far uso dei muri comuni, sempre che l?esercizio di tale facoltà non pregiudichi la stabilità e il decoro architettonico del fabbricato. Alla stregua di tale principio, la Suprema Corte ha considerato legittima l?apertura di una porta nel muro condominiale da parte di un condomino, giacchè tale opera, per le sue caratteristiche strutturali, lasciava inalterato il decoro architettonico del bene, e non ne comportava mutamento di destinazione.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(15/05/2002 - Marina Demaria)
Le più lette:
» Avvocati: niente contributi minimi alla Cassa né obbligo di iscrizione
» Equitalia: chiedere il pagamento rateale non significa ammettere il debito
» Divorzio: arrivano gli hotel che aiutano le coppie a lasciarsi
» Multe: quali sono i "vizi" che le rendono nulle?
» Accesso agli atti: dalla legge 241 alla riforma Madia
In evidenza oggi
Colpo di frusta: niente risarcimento senza TacColpo di frusta: niente risarcimento senza Tac
Gratuito patrocinio: onorari più alti per gli avvocatiGratuito patrocinio: onorari più alti per gli avvocati
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF