Sei in: Home » Articoli

Cassazione: provvedimento arbitrale e decreto di esecutorietÓ

La Prima Sezione Civile della Cassazione (Sent. 9392/2004) ha stabilito che ove sia stato conferito l'incarico di emettere un arbitrato o una perizia contrattuale, il deposito del provvedimento arbitrale, effettuato ex art. 825 c.p.c., per "tuziorismo" (o per altra ragione), ed il decreto di esecutorietÓ emesso dal giudice non valgono a dar vita ad una "sentenza arbitrale", con la conseguenza che avverso tale provvedimento arbitrale non Ŕ ammissibile l'impugnazione di nullitÓ ex art. 828 c.p.c., ma solo una azione per eventuali vizi del negozio da proporre con l'osservanza delle norme ordinarie sulla competenza, con rispetto del doppio grado di giurisdizione.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(26/08/2004 - Cristina Matricardi)
Le pi¨ lette:
» Avvocati: redditi sempre pi¨ bassi, Ŕ allarme
» Canone Rai: chi non vuole pagare nel 2017 deve dichiararlo entro dicembre
» Trenitalia: treni "nascosti" per fare acquistare i viaggi pi¨ cari, Antitrust apre istruttoria
» Cassazione: la clausola claims made non Ŕ vessatoria
» I compensi per l'atto di precetto con tabella e strumento di calcolo online
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF