Sei in: Home » Articoli

Sospensione cautelare facoltativa dei pubblici dipendenti

La Pubblica Amministrazione può disporre a sua discrezione la sospensione cautelare facoltativa dal servizio del pubblico dipendente, dopo che si è esaurita quella obbligatoria. Lo ha stabilito la Quarta Sezione del Consiglio di Stato (Sent. n. 5019/04), precisando che in questo caso la P.A. è tenuta ad indicare quali ragioni ostino al reinserimento del soggetto nella struttura pubblica. Tali ragioni devono generalmente riguardare fatti e circostanze che, in relazione alla gravità degli addebiti e all'ufficio ricoperto dal soggetto, determinano un discredito dell'Amministrazione e un disagio nell'ambito dell'ambiente di lavoro, dove la presenza di un soggetto indagato per illeciti penali può indubbiamente creare un clima di non buona operatività.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(23/08/2004 - Marina Demaria)
Le più lette:
» Cassazione: il giudice non può mortificare gli avvocati con compensi irrisori
» Il figlio che non aiuta i genitori commette reato
» Diritto all'indennità di accompagnamento e Inps: la Cassazione accoglie la domanda
» Multe e bolli: come si rottamano e cosa si risparmia
» Il rifiuto della notifica di un atto giudiziario
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF