Sei in: Home » Articoli

Cassazione: Stop agli 'strizzacervelli' improvvisati

Giro di vite della Cassazione nei confronti degli psicologi improvvisati. Anche se le 'sedute' servono per ''individuare la radice psicologica delle patologie' da cui sono affetti i clienti, agli psicoterapeuti non medici ''e' assolutamente vietato ogni intervento di competenza esclusiva della professione medica''. A mettere un freno al dilagare di 'strizzacervelli' improvvisati, e' la Sesta sezione penale della Suprema Corte (sentenza 17702) che ha reso definitiva la condanna a nove mesi di reclusione e a 500 euro di multa inflitta a Giancarlo B., un pranoterapeuta milanese che era solito curare i propri pazienti da vari malesseri, facendo loro prima ''domande relative alla vita personale e familiare'' per ''individuare i problemi alla base delle patologie''. Un comportamento 'non inconsueto' tra gli psicoterapeuti non medici che pero' la Cassazione ha censurato.
Fissando i paletti per l'esercizio della professione di psicologo, piazza Cavour sancisce che ''il giudice deve valutare se l'atto sia comunque espressione di quella competenza o di quel patrimonio di conoscenze che il legislatore ha inteso tutelare attraverso l'individuazione della professione protetta, verificando con rigore se le modalita' di esercizio rivelino all'esterno i caratteri tipici di quell'ordinamento professionale''. Questo perche', scrive ancora la Suprema Corte, si deve ''evitare che determinate attivita', particolarmente delicate e socialmente molto rilevanti, siano lasciate al libero esercizio di chiunque ne abbia voglia''.
(23/07/2004 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Processo civile: l'opposizione agli atti esecutivi
» Il ricorso per Cassazione - Guida legale e fac-simile
» Blue Whale Challenge: il gioco che uccide. Ecco i consigli della polizia
» Divorzio: in arrivo gli accordi prematrimoniali
» Le cose che il fisco non ti può pignorare
In evidenza oggi
Affido condiviso: i figli restano nella casa familiare, saranno i genitori ad alternarsiAffido condiviso: i figli restano nella casa familiare, saranno i genitori ad alternarsi
Blue Whale Challenge: il gioco che uccide. Ecco i consigli della poliziaBlue Whale Challenge: il gioco che uccide. Ecco i consigli della polizia
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF