Sei in: Home » Articoli

Sì della Camera alla mozione sulle unioni civili

La legge riguarderà in particolar modo le coppie dello stesso sesso
gay omosessuali
di Giovanna Molteni 
L'Aula della Camera ha approvato la mozione del Pd sulle unioni civili. Il testo -su cui il governo si era rimesso all'Aula e che è l'unico tra quelli presentati ad essere stato approvato dall'Assemblea di Montecitorio- impegna il Governo "ad intervenire per favorire l'approvazione di una legge sulle unioni civili, con particolare riguardo alla condizione delle persone dello stesso sesso". 

Per quanto concerne la trascrizione nelle anagrafi dei comuni italiani delle nozze gay celebrate all'estero, la mozione esorta l'Esecutivo - alla luce dell'evoluzione del quadro giurisprudenziale e della disomogenea interpretazione della normativa vigente in materia di registro dello Stato civile - ad adottare le misure necessarie per garantire un eguale trattamento delle medesime situazioni su tutto il territorio nazionale

Significativo è il fatto che la votazione della mozione giunga all'indomani dell'approvazione della risoluzione non vincolante sull'uguaglianza di genere da parte del Parlamento europeo in cui l'aula di Strasburgo prende atto dell'evolversi della definizione di famiglia e raccomanda che le norme in quell'ambito tengano in considerazione fenomeni come le famiglie monoparentali e l'omogenitorialità.
(11/06/2015 - Giovanna Molteni)
Le più lette:
» Il contratto di locazione - contenuto e forma. Con fac-simile
» Avvocati: 15mila euro dalla Cassa per avviare lo studio
» Iva sulle bollette: arriva la class action per il rimborso
» Come si impugna una contravvenzione. Guida con articoli, sentenze e formule per la redazione dei ricorsi
» Addio ai vitalizi dei parlamentari
In evidenza oggi
Telefonino alla guida: ritiro patente e niente sconti sulle multe, facciamo chiarezzaTelefonino alla guida: ritiro patente e niente sconti sulle multe, facciamo chiarezza
Avvocati per Equitalia: 100mila euro di reddito penalizzano i più giovaniAvvocati per Equitalia: 100mila euro di reddito penalizzano i più giovani
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF