Sei in: Home » Articoli

ResponsabilitÓ professionale: spetta al medico dimostrare che l'intervento non era di facile esecuzione

La Terza Sezione Civile della Corte di Cassazione (Sent. n. 10297/2004) ha stabilito che nei giudizi di responsabilitÓ medica, in tema di onere della prova, "quando l'intervento da cui Ŕ derivato il danno non Ŕ di difficile esecuzione, la dimostrazione da parte del paziente dell'aggravamento della sua situazione patologica o l'insorgenza di nuove patologie Ŕ idonea a fondare una presunzione semplice in ordine all'inadeguata o negligente prestazione, spettando all'obbligato fornire la prova che la prestazione professionale sia stata eseguita in modo diligente e che quegli esiti peggiorativi siano determinati da un evento imprevisto e imprevedibile". I Giudici di Piazza Cavour hanno precisato che "pi¨ specificamente, l'onere della prova Ŕ stato ripartito tra le parti nel senso che spetta al medico provare che il caso Ŕ di particolare difficoltÓ e al paziente quali siano state le modalitÓ di esecuzione inidonee ovvero a questi spetta provare che l'intervento Ŕ di facile esecuzione e al medico che l'insuccesso non sia dipeso da suo difetto di diligenza".
Leggi la motivazione della sentenza
(06/07/2004 - Avv.Cristina Matricardi)
Le pi¨ lette:
» Autovelox: obbligo di doppia segnalazione
» Avvocati: quali sanzioni in caso di mancato preventivo?
» Niente avvocati esterni per l'Agenzia Entrate Riscossione
» Legge Gelli-Bianco: un quadro di sintesi della riforma della responsabilitÓ medica
» Video e foto sui social all'insaputa di chi Ŕ ripreso? Ora si rischia il carcere
In evidenza oggi
Equo compenso avvocati: quali sono le clausole vessatorieEquo compenso avvocati: quali sono le clausole vessatorie
Multa di 110 euro per chi fuma in auto davanti ai figli minoriMulta di 110 euro per chi fuma in auto davanti ai figli minori
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF